Ven. Dic 4th, 2020

Meteo Puglia

Il Meteo di Puglia e non solo

PUGLIA verso ZONA ROSSA, oggi la DECISIONE. Boccia vuole tutta la REGIONE ROSSA, Emiliano solo FOGGIA e BAT. Ecco cosa potrebbe ACCADERE tra poco

Non abbassare la guardia e non escludere che TRA POCHE ORE, possa arrivare il cartellino di ZONA ROSSA per altre regioni, comprese Puglia e Basilicata. È il messaggio che il ministro della Salute Roberto Speranza ha lanciato ieri ai governatori, riuniti col Governo per fare il punto sulle misure anti-covid.

Come noto, la Puglia ha già chiesto il blocco totale per le province di Bat e Foggia, mentre la task force del governatore lucano Bardi ha sollecitato nuove restrizioni per allargare la fascia rossa. Se in Puglia, infatti, cala leggermente la curva dei contagi (Ma non quanto basta per allentare la morsa), in Basilicata la crescita è esponenziale e, nel caso di Matera, ormai alle stelle (1 su 75 è colpito dal virus).

Ma vittime e infetti a parte, resta il tema di come arginare la diffusione del virus soprattutto nelle aree dove la curva non scende. «Prima di pronunciarsi sulla richiesta di istituire la zona rossa per la Bat e Foggia, chiediamo al ministro Speranza di valutare scrupolosamente se ci siano responsabilità, omissioni o ritardi, da parte dei vertici regionali», accusano da Forza Italia Puglia, Mauro D’Attis e Dario Damiani.

BOCCIA vuole ROSSA tutta la Puglia

“Fa bene Emiliano a chiedere restrizioni ed essere rigoroso – ha dichiarato il ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia che tiene le redini delle interlocuzioni -. Se lo chiede per due province, se ci sono le condizioni, ha senso chiederlo per tutta la regione nella prima fase. Ma aspettiamo i dati”.

Quindi, per Boccia, se i dati delle due province Bat e Foggia sono così allarmanti da chiedere la zona rossa, è più prudente estenderla a tutte le province, sulle quali ricadono già oggi il trasferimento dei pazienti senza posto letto, la pressione sulle terapie intensive seppur con dati minori delle altre, il rischio di contagio dato dai pendolari e la circolazione del virus che di per sé comunque esiste ed è in crescita. Una volta allentata la morsa sugli ospedali delle province in difficoltà – è il ragionamento del ministro – si potrà tornare ad allentare le misure nelle province del Salento e di Bari dove la situazione sarà ulteriormente migliorata.

La Regione Lombardia, intanto, ha fatto un passo indietro sulla richiesta di divisione su base provinciale, sebbene il premier Conte abbia ribadito che la possibilità esiste ed è inserita nel dpcm. Il punto è solo la tempistica.

Tutto, dunque, dipenderà dai dati che arriveranno in serata al Ministero e che saranno elaborati domani dalla cabina di regia che dovrà poi confermare o modificare le zone delle varie regioni.

Copyright 2020 © All rights reserved - meteopuglia.org | Newsphere by AF themes.