Mer. Nov 25th, 2020

Meteo Puglia

Il Meteo di Puglia e non solo

Nuovo DECRETO per NATALE. Ecco la BOZZA delle REGOLE che attuerà il Governo tra pochi giorni

Che Natale sarà?

Il quadro sembra dunque mostrare un seppur lieve miglioramento. E proprio per non vanificare gli sforzi fatti finora, e per prepararsi all’inverno che sarò durissimo, perché non avremo quella parentesi di tranquillità che invece d’estate ci aveva concesso di riprendere fiato e alleggerire il carico sugli ospedali, il premier Conte e la sua squadra stanno lavorando al prossimo decreto, che sostituirà il Dpcm 3 novembre in scadenza.

Non potrà essere, evidentemente, un Natale come gli altri. Lo stesso Conte ha spiegato chiaramente che “veglioni, cenoni, baci e abbracci per questo fine 2020 dovranno essere rimandati, perché al di là delle valutazioni scientifiche, occorre buonsenso. Una settimana di socialità scatenata, com’è quella che di solito ci accompagna nelle festività natalizie, significherebbe pagare a gennaio un innalzamento brusco della curva in termine di decessi, stress delle terapie intensive e dell’area medica. Non ce lo possiamo permettere, sarebbe folle”.

Il nuovo Dpcm, già ribattezzato Dpcm Natale, che potrebbe vedere la luce giovedì 3 dicembre, quando scadrà il precedente decreto, potrebbe essere di fatto una fotocopia che prolunga per un po’ le restrizioni.

Realisticamente, potremmo avere un’altra settimana caratterizzata da misure rigorose, dal 4 al 14 dicembre circa, con l’obiettivo di portare l’indice Rt di tutte le Regioni sotto l’1.

L’ipotesi di Palazzo Chigi sarebbe poi varare un nuovo provvedimento a ridosso delle feste per allentare le restrizioni e introdurre misure mirate per Natale e Capodanno. Una “finestra” di 10-15 giorni che consenta la ripresa dei consumi per Natale (lo shopping natalizio e la corsa ai regali sono stimati in 5,1 miliardi secondo Coldiretti) per poi tornare alla situazione attuale prima del 24 dicembre.

Tra le ipotesi c’è quella di tenere aperti i negozi per lo shopping anche di sera tardi per evitare code e assembramenti dei clienti, magari anche contingentati per fascia d’età. Se i contagi saranno a quel punto sotto controllo, oltre ai negozi potrebbe riaprire anche bar e ristoranti, ma solo fino alle 18.

Per il cenone di Natale e i festeggiamenti di Capodanno, che sembrano essere, anche in piena pandemia, piuttosto essenziali per gli italiani, il Governo potrebbe consentirli ma solo con i congiunti,cioè i parenti stretti.

Mentre sul tavolo ci sarebbero anche divieti espliciti per la notte di Capodanno, compreso lo stop a qualsiasi assembramento nelle piazze, e anche un nuovo protocollo per le messe e le cerimonie religiose, per il momento ancora tutto tace in merito agli spostamenti tra Regioni.

Come sarà il Dpcm Natale, le ipotesi

Volendo provare a riassumere, ma precisiamo che nulla è ancora certo, le misure che il Governo starebbe studiando sarebbero queste:

  • ristoranti e bar aperti fino alle 20, con divieto di stare seduti al tavolo con più di 4-6 persone
  • centri commerciali aperti nei weekend con ingressi contingentati: le prime due ore di apertura potrebbero essere riservate agli over 65
  • coprifuoco alle 24 (e non più alle 22)
  • vietate feste in piazza a Capodanno
  • chiuse palestre
  • vietati sport di contatto
  • chiusi gli impianti sciistici.
Copyright 2020 © All rights reserved - meteopuglia.org | Newsphere by AF themes.