Lun. Nov 30th, 2020

Meteo Puglia

Il Meteo di Puglia e non solo

PUGLIA in bilico tra ZONA ROSSA o ARANCIONE, stasera CONTE chiarirà. Ecco cosa potrebbe cambiare già da DOMANI. Chiusura TOTALE di alcune attività e non solo

Oggi il premier Giuseppe Conte firmerà il nuovo Dpcm. Nel decreto, secondo quanto anticipato da Repubblica, sono previste misure anti-Covid ancora più stringenti per cercare di contenere la seconda ondata di contagi da coronavirus in Italia. Ma soprattutto, ed è questa la novità, il documento prevede regole diverse per aree. Questa volta, infatti, il governo ha deciso poche misure uguali in tutta Italia ma restrizioni differenziate per zone.

La novità principale è che l’Italia sarà divisa per zone:rossa, arancione e verde. L’immagine del semaforo rende il senso delle singole situazioni territoriali e delle relative restrizioni.  L’inserimento di una Regione in una delle tre fasce di criticità “avverrà con un’ordinanza del ministro della Salute”. In pratica il provvedimento avoca al ministro Speranza la responsabilità di intervenire d’imperio, scavalcando i governatori.

Nella zona rossa in cui sono state inserite Lombardia,Piemonte e Calabria resteranno aperte solamente le industrie e le scuole fino alla prima media. Il resto seguirà le lezioni da casa. Chiusi tutti gli esercizi commerciali, compresi parrucchieri ed estetisti. Nessuna serrata per i servizi essenziali, ovviamente farmacie e supermercati saranno aperti al pubblico come a marzo scorso.

La seconda area è quella arancione di cui fanno parte PugliaLiguria e Campania: i ristoranti restano chiusi, le loro serrande rimangono abbassate tutto il giorno e non più solo dopo le 18. Sono salvi però parrucchieri e centri estetici. Oltre quindi alla serrata dei locali, restano in vigore le regole generali.

E infine, l’ultima zona è quella verde, con regole meno rigide ma comunque più restrittive rispetto al decreto dello scorso 24 ottobre. Qui rientrano il resto di Italia. Si farà meno shopping perché i centri commerciali saranno chiusi nel weekend, il trasporto pubblico è dimezzato. Dopo la chiusura di cinema e teatri un altro colpo alla cultura: anche i musei restano chiusi. Alle 21, poi, finisce la giornata: tutti dentro casa quando scatterà il coprifuoco nazionale, salvo ovviamente motivi di salute o lavoro.

Solo le Regioni ‘rosse’ sono in lockdown ‘soft’ che per molti punti ricorda quello della primavera scorsa. L‘unico punto in comune tra la quarantena della primavera e le nuove chiusure contenute nel Dpcm in arrivo è l’autocertificazione, ma in versione modificata. Che andrà utilizzata di nuovo quando saremo costretti a spostarci

Copyright 2020 © All rights reserved - meteopuglia.org | Newsphere by AF themes.