Mer. Nov 25th, 2020

Meteo Puglia

Il Meteo di Puglia e non solo

CORONAVIRUS: il centro di Lecce INVASO di GENTE a passeggio. Il sindaco si ARRABBIA, “Siete irresponsabili”

“Così non va”, sbotta Carlo Salvemini. È la sera di domenica 1 novembre, è la fine di un giorno di festa, ma il sindaco di Lecce è costretto a intervenire pubblicamente per richiamare i suoi cittadini al rispetto delle regole. Perché c’è una pandemia in atto, e passeggiare per le vie del centro favorendo assembramenti non è ammissibile. Soprattutto nelle settimane in cui la Puglia affronta un aumento costante dei contagi, e in cui è stato necessario chiudere le scuole in tutta la regione per cercare di alleggerire la pressione sul sistema sanitario.

Eppure nel centro di Lecce di tutto questo non sembra esserci traccia. Salvemini pubblica allora una foto che ritrae numerose persone a passeggio su via Trinchese, arteria principale del cuore della città. E il suo post su Facebook è un rimprovero duro: “Evitare i contatti sociali non necessari e le occasioni di svago in centro è un preciso dovere civico di tutti noi – esordisce – Indipendentemente se espressamente previsto dalle normative vigenti. E dall’attuale andamento dei contagi in città. Perché ce lo stanno raccomandando da settimane medici e scienziati”.

Sembra non bastare, però: “Chi sceglie di ignorare questi appelli, che non sono divieti ma raccomandazioni, uscendo a passeggiare come se niente fosse è un irresponsabile. Che non mostra neanche alcun rispetto nei confronti di chi è costretto a spegnere le luci delle proprie attività alle 18, o di chi non può andare a scuola”. Sfuggono il senso civico del singolo e quello di appartenenza alla comunità, stando a vedere quella foto che “ha fatto il giro d’Italia”, e l’ammonimento del sindaco prosegue ricordando la sanzione comminata nella stessa giornata a un gruppo di persone che, ribellandosi ai controlli dei vigili, rifiutava di indossare la mascherina. “È evidente che nessun controllo può funzionare senza la collaborazione dei cittadini e di quanti hanno scelto di passeggiare a Lecce come se non ci trovassimo nel pieno di una pandemia. Gli assembramenti di questo pomeriggio sono una sconfitta per tutti”. Fra le centinaia di commenti ricevuti sotto il post c’è chi pubblica foto simili, chi segnala altre zone della città dove si vivono situazioni analoghe, chi invece incolpa la prospettiva della foto (e in tal caso la risposta di Salvemini è immediata: “Non è un effetto della prospettiva”). Il prossimo dpcm “prevedibilmente restringerà ulteriormente gli spazi di libertà di ciascuno per tutelare la salute di tutti – è la conclusione del primo cittadino – da parte mia nel prossimo Comitato per l’ordine e la sicurezza con Prefettura, forze dell’ordine e Asl tornerò a chiedere ogni sforzo per proteggere la nostra città dagli irresponsabili”. Perché una cosa è chiara, e non bisogna dimenticarla: “Con il Covid non si scherza. È ora che tutti lo comprendano, prima che sia tardi”.

Copyright 2020 © All rights reserved - meteopuglia.org | Newsphere by AF themes.