Lun. Lug 13th, 2020

Meteo Puglia

Il Meteo di Puglia e non solo

Mare più bello d’Italia, Puglia al secondo posto: le Cinque Vele trionfano in Salento

Dopo le Bandiere Blu, arrivano le Vele di Legambiente. Un altro riconoscimento per l’estate in arrivo, che farà i conti con le conseguenze della pandemia di Covid-19, ma che non rinuncia al mare più bello. Il podio italiano dei vessilli voluti da Legambiente e Touring Club spetta alla Sardegna, ma al secondo posto c’è la Puglia, a pari merito con la Toscana.

Dodici i comprensori premiati con le Vele (risultato confermato rispetto al 2019) e a ognuno di essi corrispondono spesso più comuni. Sono quelle località – dicono gli organizzatori – “dove si può trascorrere una vacanza attenta all’ambiente, all’insegna della natura e acqua pulita, ma anche di eccellenze enogastronomiche e luoghi d’arte”.

Le Cinque Vele 2020 spettano quindi a: Fasano, Ostuni, Monopoli, Polignano a Mare, Carovigno (Costa del Parco agrario degli ulivi secolari); Nardò, Porto Cesareo, Racale, Gallipoli (Alto Salento Ionico); Otranto, Vernole e Melendugno (Alto Salento Adriatico). Tre comprensori per 12 mete estive, la maggior parte delle quali è in Salento: “Contraddistinte da mari cristallini e strutture ricettive attente all’ambiente”, assicura Francesco Taranti, presidente di Legambiente Puglia.

Ma la Guida Blu di Legambiente e Touring club non si ferma qui. Cinque vele è il massimo, ma anche perdendone una o due la località indicata è sempre considerata interessante, perché impegnata alla valorizzazione delle sue acque e del territorio, dei servizi per cittadini e turisti e del rispetto per l’ambiente. E allora per le Quatto Vele è il trionfo del Gargano con Lesina, Vieste, Chieuti, Peschici, Mattinata, Ischitella, Isole Tremiti, Rodi Garganico, Vico del Gargano, Sannicandro Garganico, Monte Sant’Angelo. In Salento si aggiungono Diso, Castro, Andrano, Tricase, Santa Cesarea Terme, lasciando alla provincia di Taranto Pulsano, Manduria e Maruggio.

Il Salento fa inoltre incetta di Tre Vele per Patù, Salve, Ugento, Gagliano del Capo, Castrignano del Capo, e le conquistano anche Ginosa e Castellaneta per Taranto. La sesta provincia di Barletta – Andria – Trani si affaccia solo in quest’ultima categoria: Tre Vele a Trani, Barletta, Bisceglie e Margherita di Savoia. I sindaci delle località a Cinque Vele non possono che esultare: “Un onore per Gallipoli – spiega Stefano Minerva – in un periodo delicato come quello attuale è fondamentale sapere che il nostro territorio sia parte di un insieme nazionale di prestigio”.

Gli fanno eco Pippi Mellone da Nardò – “un riconoscimento che può dare rinnovato impulso al settore turistico” – e Salvatore Albano da Porto Cesareo, per il quale le Cinque Vele “dimostrano che la strada tracciata in questi anni è quella giusta”.

Copyright 2020 © All rights reserved - meteopuglia.org | Newsphere by AF themes.