Tendenza AUTUNNO: piovoso sul Mediterraneo, caldo e secco sull’Europa Centro-Orientale!

L’estate settembrina continua a regalare giornate soleggiate, miti e dal sapore estivo! Ma è arrivato il tempo di capire, attraverso i primi segnali, che stagione autunnale sarà sulle nostre regioni, ma ad ampio raggio sul Mediterraneo e sull’Europa. Partiamo col dire che si tratta di tendenze e pertanto sono delle ipotesi probabilistiche, non certezze.

CHE AUTUNNO SARA’? – Secondo un insieme di calcoli, ipotesi ed esperienza del previsore, l’Autunno in Italia potrebbe essere caratterizzato ed influenzato dalle correnti atlantiche che come bersaglio sceglierebbero il mediterraneo, sopratutto a partire dagli inizi di Ottobre. Aria instabile di origine atlantica potrebbe raggiungere il Mediterraneo e produrre perturbazioni stazionarie sui nostri mari.

Le temperature sono previste sopra le medie. La pioggia sarà in sopra media sulle regioni del Centro Sud e soprattutto sulle Isole. In media sul resto d’Italia a causa dell’Anticiclone posizionato sull’Europa Centrale.

NEL DETTAGLIO: Le tempeste che hanno caratterizzato questa estate 2018 hanno lasciato parti dell’Italia, della Grecia e della Penisola Balcanica occidentale inzuppate dalla pioggia, mentre altre hanno vissuto un’estate calda e asciutta. Questo modello resisterà anche a settembre prima di un significativo cambio verso condizioni umide diffuse da ottobre a novembre. Lenti sistemi di tempesta porteranno nubifragi con maggior frequenza in tutta Italia e nelle parti vicine della Penisola Balcanica occidentale tra le Alpi Dinariche e il Mar Adriatico.

Queste condizioni umide si estenderanno alla Grecia nel prosieguo della stagione, mettendo fine alla minaccia degli incendi, ma portando il rischio di alluvioni lampo e colate di fango, soprattutto nelle aree devastate dalle fiamme negli ultimi anni. “Alcune tempeste porteranno grandine e venti violenti, con un maggior rischio di tempeste di vento. Le aree esposte al maggior rischio di forti tempeste sono Italia e Grecia”, ha precisato Roys. Il tempo sempre più umido limiterà anche il caldo sull’area. Mentre settembre sarà un mese più caldo rispetto alla media, temperature vicine o al di sotto della media sono previste per ottobre e novembre.