Perturbazioni sottovalutate? La colpa delle previsioni? Michele Conenna punta il dito sulla mancata attività dei radar!

Ci risiamo. È sempre la solita storia ogni qualvolta in Puglia si registrano danni per un’acquazzone improvviso, per pesanti ondate di maltempo e per allerte meteorologiche spesso sottovalutate, non certo da chi tutti i giorni passa ore ed ore davanti ai modelli fisico matematici per capire al meglio l’evoluzione meteorologica.

Chi denuncia tutto ciò è Michele Conenna, il meteorologo tanto amato sul web quanto apprezzato anche oltre i confini regionali. In un articolo pubblicato oggi sul Nuovo Quotidiano di Pugli, esprime tutto il suo disprezzo difronte ad una questione che ha dell’incredibile: nel 2016 la Puglia non può accedere alla visualizzazione dei radar, non perché non ci siano, ma perché non funzionanti.

I radar – continua Conenna – sono di straordinario aiuto nelle situazioni di maltempo. Riescono a far capire con qualche ore di anticipo, in quali zone si abbatteranno violenti nubifragi, grandinate o nevicate. Senza di essi, è davvero difficile localizzare i fenomeni violenti.

E si continua a dare la colpa ai meteorologici, mentre, nonostante tutto il nostro impegno, leggiamo tutti i giorni notizie di allagamenti, danni e a volte morti innocenti. Tutto ciò deve finire.

Vi riportiamo tutto l’articolo.

screenshot_2016-10-08-08-16-47

Potrebbero interessarti anche...