ven. Ott 18th, 2019

Meteo Puglia

Il Meteo di Puglia e non solo

Meteo: quando l’EUROPA TREMA in INVERNO per il BURIAN (o Buran) tra GELO e NEVE. Ecco cos’è

Burian

Burian

Per gli amanti della neve la parola BURAN o BURIAN fa strizzare gli occhi, perchè si sa, quando arriva è sempre una notizia eccezionale. Nella stagione invernale vi sarà capitato di sentire la parola Burian durante le previsioni del tempo, oggi vi spiegheremo cos’è, quali condizioni meteo produce, come si origina e quando raggiunge il Mediterraneo e il nostro Paese.

Il Burian o anche Buran non è altro che un vento gelido proveniente da nord-est o dai quadranti orientali ed è presente sull’Europa orientale, Russia europea e Siberia, durante la stagione invernale. Questo vento ha origine dal settore russo-siberiano, ad est degli Urali nei pressi del bassopiano sarmatico siberiano, esso è associato a tempeste di neve che in inverno sono molto frequenti nella maggior parte del territorio Russo Europeo e Siberia. Il Burian può raggiungere raffiche fino a 100 km/h e sommato a precipitazioni nevose può ridurre drasticamente la visibilità, inoltre il suo arrivo porta ad una forte riduzione della temperatura in poche ore, i valori possono scendere di 10/12°C in meno di 24 ore. Come si origina ? (continua sotto)



Tra l’autunno e l’ inverno le pianure, gli altopiani e le immense steppe, tra la Siberia, il Kazakistan e la Mongolia e altre ex repubbliche sovietiche dell’asia centrale subiscono un forte raffreddamento nei bassi strati a causa della distanza dai mari e oceani , dalla riduzione della luce solare durante il giorno e dalla presenza di aria secca. Le temperature in queste zone possono essere anche di -50/-60°C durante i mesi più freddi, cosi si viene a creare uno strato d’aria molto pesante e gelido, vicino al suolo, che genera un anticiclone termico denominato “anticiclone Russo-Siberiano”. Quest’area anticiclonica però non porta condizioni di bel tempo anzi spesso è responsabile di crude fasi invernali in queste regioni, perché le basse pressioni in quota vanno a sovrapporsi ad esso.
Quando arriva in Italia ?

Questo particolare evento rimane generalmente confinato alla Russia o al più all’Europa Orientale ma, in alcuni casi, può far la sua comparsa anche in Italia, ma solo in determinate circostanze. Quando l’alta pressione delle Azzorre per varie cause si estende verso nord-est, in direzione della Scandinavia, per congiungersi con l’anticiclone termico Russo, che dagli Urali si affaccia verso la Russia europea e il mar Baltico. L’unione fra le due differenti figure anticicloniche da vita a un grande ponte anticiclonico, con asse orientato da sud-ovest a nord-est, che dal vicino Atlantico si estende fino alla Russia europea e ai bassopiani siberiani (oltre gli Urali), favorendo il richiamo e l’aspirazione delle masse d’aria molto gelide preesistenti sopra le lande ghiacciate siberiane. Cosa succede dopo?



L’aria gelida, di origine siberiana, scorrendo lungo il bordo più meridionale della poderosa figura di blocco anticiclonica, dai bassopiani della Siberia occidentale si muove verso le pianure della Russia europea, per poi invadere in pieno l’Europa centro-orientale, penetrando attraverso gelidi venti da NE e E-NE che fanno sprofondare la colonnina di mercurio su valori che si portano ampiamente sotto la soglia dello zero termico, specie quando l‘origine della massa d’aria è siberiana. In passato il Burian ha fatto visita in Italia nel 1999,2006,2012 e 2018.

Copyright 2019 © All rights reserved - meteopuglia.org | Newsphere by AF themes.