Scoperta ECCEZIONALE in PUGLIA. SCOPERTA BARRIERA CORALLINA nel BARESE

Un’incredibile scoperta è appena stata fatta da un gruppo di ricercatori del dipartimento di biologia dell’Università di Bari, guidati dal Professor Corriero. Una scogliera corallina d’avanti a Monopoli in Puglia a circa 2km dalla costa e molto simile alle barriere coralline dei mari tropicali come quelle delle Maldive o del Mar Rosso.

Nel Mediterraneo sono presenti molte specie di corallo, tra i più famosi conoscerete sicuramente il “corallo rosso” con cui si confezionano gioielli di rara bellezza, ma questi piccoli esseri non costituiscono quasi mai degli agglomerati di grandi dimensioni. Potete quindi immaginare lo stupore degli scienziati quando si sono trovati di fronte a un banco di questi animaletti lungo diversi chilometri e che potrebbe estendersi persino fino a Otranto.

Questa barriera ha anche un’importante peculiarità, normalmente i processi di crescita dei coralli nelle grandi barriere come quella australiana ad esempio, sono favoriti da un’alga che vive in simbiosi con i corallo e lavora in presenza di molta luce utilizzando la fotosintesi per fissare il carbonato della struttura. In questo caso invece poiché ci troviamo a circa 50 metri di profondità, quindi in presenza di poca luce, le madrepore devono aver costruito le proprie “case” in assenza di quest’alga, quindi in molto più tempo e con un risultato finale non molto sgargiante a livello di colorazione.