Corato la più colpita da questa forte tempesta di Vento! Ecco le notizie minuto per minuto.

Si moltiplicano le segnalazioni dei danni registrati in città a causa della bufera di vento di queste ore. Corato è tra i comuni più colpiti dallo scirocco insieme agli altri dell’Alta Murgia: Altamura, Gravina in Puglia e Cassano delle Murge.

La polizia municipale e i vigili del fuoco stanno fronteggiando diverse situazioni.

Ore 23.05: tanti cittadini si chiedono se domani le scuole saranno regolarmente aperte. Al momento non ci sono risposte ufficiali.

Ore 23.00. Il sindaco scrive su facebook: «palo Telecom caduto su via Scannagatta e messo in evidenza per pericolo autoveicoli». Pochi minuti dopo le foto dell’Asipu: «intervento per tagliare un pino caduto nei pressi del cavalcavia della sp 231, via La Botte lato monte». Le immagini

Ore 22.50: polizia municipale e vigili del fuoco in via Manerba. Un palo della luce piegato dal vento ha danneggiato i cavi elettrici dell’illuminazione pubblica.

Ore 22.40: in piazza Cannizzaro prendono fuoco foglie e mucchi di aghi dei pini, l’intervento dei residenti della zona ha impedito che le fiamme si propagassero. Nella stessa piazza cadono i puntelli di un palazzo.

Ore 22.36: un altro pino abbattuto, questa volta vicino all’ingresso dell’ospedale.

Ore 22.30: ci giungono le immagini di alcune antenne spezzate dal vento in via Maddalena, vetri in frantumi e vasi di piante caduti dai balconi in via Luisa Piccarreta.

Ore 22.20: Sbarre del passaggio livello di via Ruvo in balia del vento. Sulla strada numerose lastre di pietra che si sono staccate dagli edifici.

Ore 22.10. Il sindaco Mazzilli dal suo profilo facebook pubblica due foto e scrive: «ripetitore Wind in via San Silvestro a Corato abbattuto dal vento».

Ore 22.05. Un lettore ci segnala: «capannone adiacente alla chiesa del Sacro Cuore completamente “scoperchiato”».

Ore 22.00: ci giungono le immagini di un intervento dei vigili del fuoco in via Ruvo. Il vento ha abbattuto uno dei tabelloni per le affissioni pubblicitarie, a pochi metri dal passaggo a livello.

Ore 21.00: La furia del vento ha provocato il cedimento della tettoia di una palazzina che si trova nei pressi di via Don Minzoni, a pochi metri dalla farmacia.

Ore 20.42: è stato divelto e scaraventato per strada un infisso dell’edificio Fornelli.

Ore 20.40: Giungono notizie anche di vetri delle finestre degli appartamenti andati in frantumi e di pezzi di intonaco precipitati dalle palazzine nella zona di via Belvedere.

Ore 20.30: Diversi gli alberi abbattuti: nelle immagini vi mostriamo un pino che taglia a metà via Gravina, poco dopo il ponte. Situazione simile anche in via Castel del monte.

Ecco alcune immagini del disastro:

7d51de_7dc1967e_1a7e_49f2_8f68_31c0dbdaf98d

 

8b0c82_Ap6tQbyLpWR_aiNwMAoNeBgPE92wCMwDlW_y4qgFyzdK

 

fdcf1b_2d1cc30e_164f_451c_9541_d9ca3e260455

 

499646_20160228131731

Antonio Pecere

Appassionato di meteorologia da diversi anni, 24 anni di Ostuni, amante della stagione autunnale e invernale, con una particolare passione per i temporali e la 'dama bianca'.

You may also like...