Gio. Dic 3rd, 2020

Meteo Puglia

Il Meteo di Puglia e non solo

Si sta PREPARANDO il LOCKDOWN. Ecco la DATA di INIZIO e FINE e COSA CAMBIERÀ tra pochi giorni

Foto Filippo Attili/Palazzo Chigi/LaPresse 05-10-2020 Roma, ItaliaPoliticaIl Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, a Palazzo Chigi.DISTRIBUTION FREE OF CHARGE - NOT FOR SALE - Obbligatorio citare la fonte LaPresse/Palazzo Chigi/Filippo Attili

Il soft lockdown, se così vogliamo chiamarlo, di Germania e Francia sembra lasciare poco spazio di manovra all’Italia che li insegue con l’impennata della curva dei contagi. Un nuovo Dpcm è dato per scontato la settimana prossima a meno di una miracolosa inversione della curva e un raffreddamento dell’indice Rt che avrebbe già superato quota 1,5. Un numero che apre le porte sul baratro dello scenario peggiore, il 4 cioè il più grave nella scala di pericolosità, e del lockdown totale.

La parola non piace a Giuseppe Conte che cerca di evitare lo strumento che condannerebbe l’economia del Paese. Le indicazioni che arrivano dal Comitato Tecnico Scientifico sono chiare, meno quelle normative che cercano di salvare il salvabile.

La ristorazione al momento è tra i settori più colpiti come dimostrano le tabelle dei ristori previsti dal Decreto Legge che deve sostenerla. Sono messi peggio solo le discoteche e i locali notturni a guardare l’indice del 400% di ristoro.

Come è cresciuto il contagio

I segnali che avevano fatto sperare in un possibile miglioramento delle misure restrittive sono naufragati nello spazio di 24 ore. La tanto discussa ordinanza della Provincia di Bolzano che permetteva la chiusura dei ristoranti alle 22 è stata ritirata. Anzi, nel quadro sanitario che si delinea, l’Alto Adige è in zona critica insieme a Liguria, Lazio e Valle d’Aosta. Anche se tra chi rischia di più un lockdown localizzato c’è la Campania, che ha superato i 3.000 contagiati in un giorno (Napoli è a quota 603), e la Lombardia con 7.399 casi.

“La crescita del contagio non è mai stata così impetuosa. I positivi sono otto volte di più di tre settimane fa. Con questi numeri nessun sistema sanitario, tantomeno quello italiano, sarà capace di reggere”, ha detto in conferenza stampa il commissario straordinario all’emergenza Covid, Domenico Arcuri. 

La finestra temporale per decidere interventi si sta chiudendo velocemente. Il weekend di Ognissanti, che in tema di ristorazione probabilmente sarà segnato dalle polemiche degli alberghi che offrono stanze a prezzo scontato per consentire la cena, è arrivato. E con esso il possibile moltiplicarsi dei contagi.

Mercoledì 4 novembre è in calendario il voto alle Camere sulle dichiarazioni di Conte relative alle misure adottate nel nuovo Dpcm (quello del 24 ottobre) che potrebbe diventare vecchio. Con i dati del monitoraggio settimanale dell’Istituto Superiore di Sanità che arriveranno oggi, lo scenario potrebbe cambiare ulteriormente. E in vista del voto in Parlamento, il Presidente del Consiglio potrebbe mettere sul tavolo misure più restrittive.

Non è questione di rincorrere le voci, ma di osservare gli andamenti. Le misure in atto daranno risultati tra 14 giorni, ormai lo sappiamo. Dieci giorni se dobbiamo credere che una quarantena sia efficace con lo sconto. Il 4 novembre è a questa distanza temporale e presumere che nuove misure siano disposte tra sabato 7 e lunedì 9 novembre è una possibilità conseguente. Misure che difficilmente potrebbero essere migliorative. 

Almeno a leggere le dichiarazioni che arrivano dall’Istituto Superiore di Sanità: “In uno scenario nazionale di questo tipo è presumibile che molte regioni siano classificate a rischio alto e, vista la velocità di diffusione e l’interconnessione tra le varie regioni, è improbabile che vi siano situazioni di rischio inferiore al moderato”. E infine: “Se la situazione di rischio alto dovesse persistere per un periodo di più di tre settimane, si rendono molto probabilmente necessarie misure di contenimento molto aggressive”.

Le tre settimane che ci separano dalle misure di contenimento molto aggressive scadono tra il 15 e il 22 novembre. Arrivare a quelle date con la crescita dichiarata da Arcuri di otto volte i contagiati e i ricoverati è un numero da fuori controllo.

Copyright 2020 © All rights reserved - meteopuglia.org | Newsphere by AF themes.