Mer. Giu 3rd, 2020

Meteo Puglia

Il Meteo di Puglia e non solo

CORONAVIRUS: ecco lo SCHEMA della FASE 2. Negozi, ristoranti, bar e sport all’aperto. Ecco quando APRIRA’ la NUOVA ITALIA

L’Italia si prepara a vivere la FASE 2. Il lockdown  al momento termina il 3 maggio. Fino a quel giorno, a legislazione vigente, proseguono tutte le misure restrittive previste dal Dpcm 10 aprile, per gli spostamenti delle persone e per le attività commerciali e produttive.

Ma ci sono molte anticipazioni in base alle quali l’esecutivo sta pensando di far partire, in anticipo rispetto alla scadenza del 3 maggio, alcune attività considerate (per esempio, la moda, l’edilizia, l’automotive), magari subito dopo il 25 aprile. Dal quando al come. E qui si inserisce il lavoro della task force presieduta da Vittoria Colao, al lavoro proprio su questo tema: si aspettano notizie ufficiali, forse dal cdm del 20 aprile.

Gli esperti sono al lavoro sulla classificazione delle attività in base al rischio contagio: basso, medio e alto rischio, con conseguenti decisioni sulla riapertura. Per fare qualche esempio: la produzione manifatturiera è a rischio basso, i bar e i ristoranti a rischio medio, l’assistenza sociale e sanitaria a rischio alto. Il punto è il seguente: le decisioni sulla riapertura degli esercizi commerciali e delle attività produttive verranno prese (anche) in base a questa classificazione, per cui le attività considerate a basso rischio prevedibilmente potranno riprendere prima di quelle che, invece, presentano maggiori problematicità sul fronte del rischio contagio. A meno che non si tratti di attività essenziali (come appunto l’assistenza sanitaria, che non si è mai interrotta).

Come aprirà l’ITALIA?



Dopo, l’11 maggio, potrebbero riaprire i tribunali. Il 18 maggio bar e ristoranti con distanze da rispettare fra i clienti. Il 25, sempre del prossimo mese, viene ipotizzata la riapertura di parrucchieri e barbieri con obbligo di mascherina e ingressi singoli. Quindi ripartenza del campionato di calcio il 31 maggio per arrivare al rientro nelle scuole a settembre.

Inoltre, secondo il Corriere della Sera, un numero da tenere bene a mente è quello dei 40 metri quadrati. In una negozio o in un ufficio con queste dimensioni potranno accedere una persona alla volta per due operatori che dovranno essere muniti di mascherine e guanti. In caso di locali più piccoli invece il rapporto è di un operatore e un cliente.

Attendiamo dunque, dal Premier Giuseppe Conte, una nuova conferenza stampa seguita dal nuovo decreto: quello della speranza e della ripresa. L’Italia ne ha bisogno, l’economia lo chiede. Altrimenti, sarà troppo tardi, forse deleterio.


ECCO GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI



Copyright 2020 © All rights reserved - meteopuglia.org | Newsphere by AF themes.