Mar. Set 29th, 2020

Meteo Puglia

Il Meteo di Puglia e non solo

Puglia: mare si tinge di rosso, di notte brilla di BLU. Ecco lo spettacolo surreale delle alghe luminescenti

Nel pomeriggio di oggi, in questa Pasqua ai tempi del Coronavirus, a ridosso delle spiagge di Monopoli e di Ostuni è apparso un fenomeno particolare: acqua rossa o color ruggine. Segno del cielo? Sversamenti? I campioni prelevati ci diranno la verità, ma con molta probabilità si tratta della Fibrocapsa japonica, la microalga che provoca un cambio di tonalità nel mare. La specie è tipica dell’Indonesia e dei mari tropicali ma a causa dei cambiamenti climatici si è ben adattata nell’Adriatico. Nel riminese il fenomeno è già ampiamente noto, quindi, l’Apocalisse dovrà aspettare anche se questa è un’ulteriore conferma dell’aumento di temperatura in atto nel nostro mare Adriatico.

Queste alghe abbondano di solito dove la temperatura dell’acqua è alta e ad esse è associato anche il fenomeno delle maree rosse, quando cioè il numero delle alghe aumenta improvvisamente (bloom o floritura algale).

Perché si ILLUMINANO di BLU?



Ma perché si illuminano? Quando parliamo di bioluminescenza, ci riferiamo a quel fenomeno per cui alcuni organismi viventi emettono luce in seguito a reazioni chimiche che convertono l’energia chimica in luminosa. Per quanto riguarda le Noctiluca scintillans, la bioluminescenza è data dall’ossidazione di una luciferina catalizzata dall’enzima luciferasi.

Parlando di tossicità e pericolosità, nel caso del Salento non sembrerebbero esserci rischi, ma bisogna considerare che questa alghe rilasciano ammoniaca e consumano ossigeno, di conseguenza potrebbero rappresentare un danno per i pesci che, infatti, tendono ad evitare le zone di fioritura.

Copyright 2020 © All rights reserved - meteopuglia.org | Newsphere by AF themes.